BRUCE NAUMAN

Contrapposto Studies Il corpo – troncato, truccato o rappresentato –, lo spazio – opprimente, accecante o alienante – e il suono – sconcertante e inquietante –: ecco i tre materiali plastici fondamentali del teatro della crudeltà e dell’assurdo elaborati, attraverso il video, la performance, la fotografia o la scultura, per quasi sessant’anni, dal precursore della […]

HA: AR

Mutazioni generative Star dell’esplosione Crash che, durante la 15a edizione Contemporary Istanbul art fair di giugno 2021, ha svelato le opere NFT della Feride Ikiz collection, e molto attivi sulla scena di Istanbul, il duo ha:ar opera una inquietante fusione tra il reale e il virtuale. Opera del terzo tipo, la loro penultima opera, Electric […]

THE NOBEL COLLECTION

And Now The Good News Scioccanti, sorprendenti, inquietanti, intelligenti… – ed eminentemente plastiche –, le opere della collezione Annette e Peter Nobel, che abbiamo scoperto al Museo Pera di Istanbul, hanno colpito nel segno. Il loro punto in comune? La carta da giornale. Il filo conduttore della collezione? Le News, come scritto in lettere serigrafate, […]

Philippe Decrauzat 

Quando l’arte diventa ipnotica Artista che lavora a Losanna e a Parigi, Philippe Decrauzat sfrutta il campo dell’astrazione con l’ambizione di spingere la percezione oltre i limiti dell’immagine per creare una presenza spaziale. Manipolando una moltitudine di linee che si sincronizzano per formare motivi ondulati, sovrapposti e intrecciati con potenti effetti moiré, le opere di […]

VIAGGIO A NANTES

Ogni estate, da dieci anni, l’ex città dei duchi di Bretagna è stata affidata ad artisti incaricati di reinterpretarne il patrimonio, anche a costo di mascherarlo. Per questa nuova edizione di Voyage à Nantes, Hélène Delprat schiera il suo teatro d’ombra che ricorda una danza macabra sul sagrato della chiesa invaso da sagome nere che […]

FONDATION HARTUNG-BERGMAN

Un incastro di volumi cubici “elementaristi” che emergono appena da dietro le chiome degli ulivi; pareti bianche immacolate protese verso il cielo e aperte in “finestre panoramiche” e trafitte di luce sulla natura; una casa privata e due laboratori disposti intorno ad un patio e ad una piscina centrale che ricordano l‘impluvium e l’atrio delle […]

EVA NIELSEN

Impressions / surimpressions Frutto di una residenza artistica svolta con conciatori e artigiani della seta legati alla maison LVMH (residenza LVMH Métiers d’art), le ultime opere di Eva Nielsen esposte alla Galerie Jousse testimoniano ancora una volta la grande maestria e la grande inventiva plastica dell’artista franco-danese che ha fatto dell’ibridazione delle tecniche una specialità. Combinando […]

BIENNALE DI VENEZIA

Tratto da un racconto di Leonora Carrigton 1, il titolo della 59a Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia è fuorviante. Come le favole, mescolando orrore e meraviglia in una strana atemporalità, questa nuova edizione rivela il lato oscuro della favola e spesso ci immerge nelle sabbie mobili di mondi opachi e spaventosi. Se la magia, a […]

BIENAL DE VENECIA

The Milk of Dreams  El título de la 59ª Exposición Internacional de Arte de Venecia es engañoso, ya que proviene de un cuento escrito por Leonora Carrigton1. Al igual que los cuentos, que mezclan el horror y la maravilla en una extraña atemporalidad, esta nueva edición muestra el lado oscuro de la fábula y nos […]

OLAFUR ELIASSON

Spazi vibranti Nato nel 1967 a Copenhagen e affiliato al movimento Light and Space, Olafur Eliasson ha fatto della luce e dei fenomeni cromatici la base per un’esplorazione della percezione e, soprattutto, della sua soggettività. Considerando la percezione dell’ambiente esterno (luce e buio, colori, profondità dello spazio e del tempo…) come intrinsecamente legata alla percezione […]