Partager l'article

CANCUN SMART FOREST CITY, LA CITTÀ FORESTA MESSICANA

L’architetto italiano Stefano Boeri, noto per le sue foreste verticali, ha a sua volta intrapreso la corsa alle smart cities.

Sempre più green, sempre più rispettosi dell’ambiente. Situata a Cancun, questa città si estenderebbe su 557 ettari e potrebbe ospitare quasi 130.000 abitanti.

La sua area metropolitana ospiterà 362 ettari di aree piantumate, di cui 120.000 piante con 350 specie diverse, piante che verranno collocate su grandi parchi, giardini pensili e facciate verdi. I terreni di rivegetazione e edificabilità ricoprono in questo intervento aree equivalenti, restituendo così gran parte del territorio alla vegetazione che altrimenti sarebbe stata dedicata alla realizzazione di un grande centro commerciale.

Inoltre, questa Smart Forest City è stata pensata come un agglomerato autosufficiente, in produzione di energia grazie a un anello di pannelli fotovoltaici e un canale d’acqua collegato al mare tramite un sistema interrato che permette di irrigare la città ​in modo sostenibile.

Il progetto della nuova Forest City include un campus per l’innovazione high-tech in cui dipartimenti universitari, organizzazioni, laboratori e aziende lavoreranno a livello globale per risolvere i principali problemi di sostenibilità ambientale del mondo.

All’interno di questo campus, ci saranno anche centri di ricerca e sviluppo destinati ad accogliere studenti e ricercatori non solo delle università messicane, ma anche delle principali istituzioni di alto livello di tutto il mondo.

https://www.stefanoboeriarchitetti.net/it/

Lisa Agostini

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER