Partager l'article

“OBJECTS OF DESIRE” : QUANDO IL SURREALISMO ISPIRA IL DESIGN

È la prima volta che il Design Museum di Londra esplora su tale scala l’impatto del surrealismo nel mondo del design, e non solo quello. In 100 anni, quasi 350 oggetti sono esposti in quattro sezioni, sondando i campi delle arti decorative, dell’arredamento, degli interni, della moda, della fotografia e del cinema. Opere e oggetti di Man Ray, Lee Miller, Giorgio de Chirico, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Elsa Schiaparelli e Leonora Carrington affiancano opere contemporanee di Sarah Lucas, Björk, Tim Walker, Mary Katrantzou, Iris van Herpen, Yasmina Atta e dei fratelli Bouroullec. Il Vitra Design Museum, la Tate Gallery e il Sainsbury Centre for Visual Arts hanno contribuito a realizzare questa relazione radicale prestando opere della loro collezione.

© Andy Stagg
© Pedro Friedeberg

Se credete che il surrealismo sia morto negli anni ’60, ripensateci”, spiega Kathryn Johnson, curatrice del Design Museum. “Questa esposizione mostra che è ancora vivo e che non è mai veramente scomparso. I primi surrealisti erano sopravvissuti alla prima guerra mondiale e alla pandemia influenzale del 1918. La loro arte era in parte una reazione a questi orrori. Oggi, nel contesto dei vertiginosi cambiamenti tecnologici, della guerra e di un’altra pandemia globale, lo spirito del surrealismo si sente più vivo che mai nel design contemporaneo”.

© Courtesy of Schiaparelli
© Manufactured by Moooi BV

Nathalie Dassa

“Objects of Desire: Surrealism and Design 1924 – Today”
Dal 14 ottobre 2022 al 19 febbraio 2023
Design Museum di Londra

designmuseum.org/surrealism

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER