Partager l'article

Lemaire si stabilisce in Place des Vosges

Lanciata nel 1995, la maison Lemaire non ha mai smesso di disegnare i contorni di un guardaroba parigino e complesso. Sofisticato pur essendo pensato per la vita di tutti i giorni, ha esplorato un’intera gamma di tonalità neutre, organiche e opache, senza annoiarci. Avviato da Christophe Lemaire, affiancato da Sarah-Linh Tran nel 2010, il marchio ha aperto un nuovo capitolo per affrontare l’ampiezza che conosciamo oggi. Privilegiando i materiali tessuti in Europa e in Giappone, invita gli artisti a inspirare la loro pasta nelle loro creazioni. Come il pittore di origine cherokee Joseph Elmer Yoakum, i cui fantastici panorami hanno adornato pezzi di seta. O l’artista Carlos Peñafiel, dietro questa fantastica borsa a forma di conchiglia gigante.

Un universo emozionante che si invita in una seconda boutique parigina, place des Vosges, dopo quella aperta al 28 di rue du Poitou nel 3° arrondissement. Dedicato al mondo degli accessori, questo secondo spazio è stato progettato dall’architetto Francesca Torzo. Presentato come una topografia, o una geografia, questo negozio è decorato con un arredamento minimale e organico con elementi in terracotta, marmorino e laccati. Caratterizzato da trame lisce, granulose, granulari e in polvere, mette in scena i vari pezzi di Lemaire, come forme-oggetto all’interno di un paesaggio fantastico, sormontato da un arco rivestito di nero.

Lisa Agostini

https://eu.lemaire.fr/fr

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER