Partager l'article

COSA NON BISOGNAVA PERDERE AL PAD LONDON 2023

Dal 10 al 15 ottobre scorso ha vibrato la scena del design nel cuore del quartiere londinese di Mayfair. E non a caso è stato allestito proprio qui il PAD, mostra dedicata al design storico e contemporaneo, per presentare le migliori realizzazioni del settore. Acumen condivide con voi la sua top four.

Galerie Philia 

Con “Contrasts”, la Galerie Philia è stata invitata per la prima volta a salone londinese. Oltre a un dipinto a olio di Nicolas de Staël, la galleria internazionale ha presentato agli amanti del design tre pezzi del designer italiano Pietro Franceschini, un candelabro in marmo del designer messicano Andres Monnier e un tavolo firmato dal duo di designer italiani Studiopepe, oltre alla singolare “Tomb Chair” di Rick Owens, ideata da un blocco di marmo e corno di cervo. Completano la presentazione le applique e le piantane in ceramica di Elsa Foulon.

© Galerie Philia 

galerie-philia.com

Galerie Kreo

In occasione del suo viaggio oltre Manica, la galleria di Clémence e Didier Krzentowski ha presentato una serie di pezzi contemporanei di Pierre Charpin a Marc Newson, passando per Guillaume Bardet e Konstantin Grcic. Il lavoro di quest’ultimo è stato scoperto anche nell’ambito della mostra dedicata al compianto Virgil Abloh, “Virgil Abloh: Echosystems”, che fino al 1° novembre ha presentato le sue ultime creazioni inedite per la galleria, oltre alle opere degli artisti che hanno partecipato alla definizione del suo linguaggio.

© Galerie Kreo

galeriekreo.com

Thierry Lemaire

Definendosi un designer nella grande tradizione delle arti decorative francesi, l’architetto di formazione Thierry Lemaire è riconoscibile per il suo stile senza tempo, elegante e confortevole in esclusivi progetti di architettura d’interni o di decorazione, dove materie prime e sofisticate vengono associate. Lavorando per locali pubblici ma anche per alberghi e ristoranti, progetta anche mobili per grandi case di lusso. In occasione del PAD, il designer ha presentato in esclusiva le ultime creazioni della sua collezione di design. Tra questi, le poltrone e il divano Gio, la poltrona S27, lo specchio Leeba, i tavolini Vezza, le consolle Pit, Malagnou e Canala, il tavolino Kawete.

 

thierry-lemaire.fr

Laffanour / Galerie Downtown

Quest’anno, la Downtown Gallery ha messo in risalto il lavoro dell’artista francese Richard Texier. Tra i pezzi presentati, la lampada da terra “Savana Circus” e il candeliere Aquatic Candelabra. Ispirate al mondo della fauna e della flora, le sue creazioni scultoree di Richard Texier obbediscono alle leggi dell’ibridazione. E non a caso; questo appassionato di zoologia traduce attraverso la sua arte, la sua dipendenza dalle forze della natura e i mezzi per celebrare la bellezza del mondo. Il PAD è stato anche l’occasione per la Downtown Gallery di presentare altri pezzi disegnati da grandi nomi della disciplina come Pierre Jeanneret, Jean Prouvé e Charlotte Perriand, tra cui la famosa biblioteca messicana prodotta nel 1953.

© Galerie Downtown

galeriedowntown.com

Lisa Agostini

padesignart.com/fr/london