Partager l'article

BELLEZZA ARCHITETTONICA NEL CUORE DI UN ULIVETO

Espagne – Quesa 

Balzar Arquitectos ha progettato una superba casa famigliare circondata da ulivi a Quesa, cittadina nella provincia di Valencia, in Spagna. Color terracotta, la Casa de los Olivos è una fusione di ambiente e architettura, ma anche di abitanti, la cui storia è legata al territorio, fondato dalla comunità mora. 

I proprietari, originari di Barcellona, ​​​​sono tornati sui luoghi dopo avervi trascorso diverse estati durante la loro infanzia. “L’appezzamento funge da collegamento tra l’urbano e il rurale”, spiega lo studio spagnolo. “Questo è l’ultimo boschetto di ulivi edificabili alla periferia della città”. Una veranda, tipica della cultura mediterranea, protegge così dal caldo dell’Occidente e funge da tramite tra l’interno e l’esterno.

 © David Zarzoso, @david_zarzoso / Balzar Arquitectos

Una terrazza con piscina si estende nell’oliveto e offre una vista spettacolare sul tramonto. Grandi vetrate collegano l’ingresso, il giardino e i cortili agli spazi interni. Per quanto riguarda la camera da letto, con le rispettive docce e bagni, è collegata all’esterno tramite due cortili privati. L’acqua è onnipresente anche tra la piscina esterna, di forma semicircolare, e quella interna con idromassaggio, dotata di ampie vetrate. Proprio come i materiali e le texture, tra marmi esotici, travertino iraniano, ottone e falegnameria verde oliva. La Casa de los Olivos completa la sua innovazione con la sua struttura metallica su cui è costruita, ispirata al “Balloon Frame”, diffuso negli Stati Uniti, e al suo concetto di casa passiva per un basso fabbisogno energetico.

Nathalie Dassa

balzararquitectos.com