Partager l'article

QUANDO GLI SPAZI SONO SINONIMO DI DESIGN E PIACERE

Lo studio cinese X+Living progetta spazi immersivi allo stesso tempo ludici, estetici ed euristici che stimolano i sensi.

© SFAP

X+LIVING, fondata dall’architetto e designer cinese Li Xiang, si occupa da oltre dieci anni di progetti multidisciplinari di interni e architettura. Il suo campo di competenza è ampio: vendita al dettaglio, uffici, hotel, centri commerciali, genitori-figli. Con il motto “Il design crea valore”, lo studio si è subito distinto per i suoi spazi teatrali, le geometrie audaci, i colori vibranti e le esperienze coinvolgenti. 

© SFAP

Il nuovo spazio commerciale, BC Glacial Water, è di questo stampo. Si tratta in realtà di un luogo di passaggio trasformato in un negozio/galleria d’arte semiaperto, situato tra il Deji Plaza e il Deji Art Museum di Nanjing. Il designer intreccia qui arte e commercio per formare “un preludio” dove l’unica parete dello spazio è sia un’area di vendita che un’area espositiva per le opere d’arte. “Nel sonno ho sentito la brezza autunnale fuori, ma quando mi sono svegliato non ho trovato altro che foglie di un albero in boccioli che cadevano sui gradini, bagnati dalla luce della luna”, spiega il designer. Passeggiando nello spazio, i consumatori hanno l’impressione di passare sotto gli alberi innevati in un’atmosfera invernale per padroneggiare i dipinti, invitandoli a fermarsi, riposare, osservare e sentire.

© SFAP

Migliorare l’esperienza sensoriale

X+Living ha anche progettato molti spazi dedicati alla famiglia. Come questo asilo privato come nessun altro, situato a Huzhou. Lo studio è stato sollecitato da Zi Ling Education Group che vuole riportare “l’educazione alla sua essenza” attraverso una piattaforma, permettendo “ai bambini di crescere in modo naturale, indipendente e libero”. 

© Jieyi Architecture Photography

L’asilo è la prima esperienza importante nella vita di un bambino dove inizia a interagire, socializzare, toccare e percepire il mondo. X+Living progetta così un museo tra le nuvole dove si mescola tutto lo spazio educativo. La struttura di 12.800 metri quadrati li incoraggia ad apprendere con metodi esperienziali e immersivi in aule personalizzate (arte, sport, lettura, esplorazione, cultura tradizionale, danza, giochi psicologici…). 

© Jieyi Architecture Photography

Questi si trasformano in gallerie d’arte, centri culturali, musei della scienza e della tecnologia. X+Living crea persino una “mini città di simulazione” in cui vengono simulate strutture con supermercati, ospedali, ecc. L’asilo ha qui la forma di un sogno in cui il mondo reale e il mondo immaginario dei bambini si fondono e si influenzano a vicenda, creando legami affettivi per ricordi duraturi.

© Jieyi Architecture Photography

http://www.xl-muse.com/index.html

Nathalie Dassa

Projets B.C. Glacial Water

Crédits photo SFAP

Projets ZiLing Changxing Kindergarten

Crédits photo Jieyi Architecture Photography