Partager l'article

AZZDINE ALAIA, SOTTO I RIFLETTORI

Due mostre ripercorrono la carriera dell’emblematico stilista e sarto franco-tunisino, vero scultore di corpi femminili.

Azzedine Alaïa (1935-2017) ha lasciato un segno indelebile nella storia della moda dagli anni ‘80. Innamorato delle donne, ha saputo giocare con forme e curve, volumi e materiali per scolpire gli outfit delle sue modelle, come Naomi Campbell, Grace Jones e Stephanie Seymour. A lui si devono anche i suoi tagli di capelli più belli per Greta Garbo, Arletty e Louise de Vilmorin. 

“Alaïa prima di Alaïa, la genesi di uno stile”ripercorre così i suoi anni di formazione quando lasciò Tunisi per Parigi negli anni ’50, fino alla sua emersione a Dawn agli inizi deglo anni ’80. La mostra inedita, sotto il tetto di vetro della sua Fondazione, racconta la storia tra l’eredità dei suoi studi di scultura alle Beaux-Arts, le donne e gli uomini che hanno contato per lui, la creazione della sua casa-laboratorio e la sua tecnica del cuoio, del jersey e del stretch. Il tutto scandito da una selezione di abiti e creazioni dei suoi inizi che hanno costruito lo “stile Alaïa”.

Estetica senza tempo

Questa visita si integra perfettamente con quella dello SCAD (Savannah College of Art and Design) a Lacoste, in Provenza. La mostra “Azzedine Alaïa: The Art of Fashion” è stata presentata in occasione del 20° anniversario della presenza globale dell’università.

Tra camicette, abiti e tailleur, venti modelli rappresentativi della sua carriera celebrano così la sua realizzazione artistica e stilistica. Capi presentati come tanti capolavori, tratti dagli archivi personali della sua Fondazione. Questo virtuoso del taglio e delle proporzioni, spesso visto affiancato dal suo iconico abito nero cinese, è ancora considerato l’ultimo erede della grande tradizione degli stilisti scultori-architetti. Oggi continua ad affermarsi come icona discreta grazie al dono di aver saputo costruire abiti che rivelassero, sublimassero e drappeggiassero le silhouette femminili come una seconda pelle.

Fondation Azzedine Alaïa

Fino al 23 ottobre 2022

18 rue de la Verrerie, 75004 Parigi

SCAD Lacoste

Fino al 29 ottobre 2022

Rue du Four, 84480 Lacoste

https://www.scad.edu/locations/lacost

Nathalie Dassa

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER