Partager l'article

Objects of Common Interest o l’arte della natura morta

Con sede tra New York e Atene, e fondato da Eleni Petaloti e Leonidas Trampoukis, lo studio Objects of Common Interest ha fatto della natura morta la sua firma, attraverso installazioni e oggetti sperimentali. Per scoprire il loro lavoro, al crocevia tra arte, architettura e design, recatevi al Noguchi Museum di New York, dove le loro creazioni si confrontano con quelle del famoso artista americano-giapponese, nell’ambito della mostra “Objects of Common Interest: Hard, Soft and All Lit-Up with Nowhere to Go”. Di fronte alle sculture in pietra e basalto di fine carriera di Isamu Noguchi provenienti da Manazuru, il visitatore scopre le lampade “Tube Light I” e “Tube Light II”. Nel giardino, rocce luminose pensate negli anni 2000 sembrano riecheggiare quelle degli anni ‘80. Un’occasione anche per scoprire i sottili legami di Noguchi con la Grecia attraverso l’estensione online della mostra sul sito del museo.

“Objects of Common Interest: Hard, Soft and All Lit-Up with Nowhere to Go” 

Fino al 13 febbraio 2022 

Musée Noguchi – New York

https://www.noguchi.org/

Lisa Agostini 

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER