Partager l'article

Il design astratto di Henri Frachon e Antoine Lecharny 

Dal 2017, l’Audi Talents Prize sostiene e accompagna il lavoro di artisti emergenti in Francia. Un laboratorio di forme che ha posto l’edizione 2021 nel segno dell’esplorazione. Quello della forma con i metodi sottostanti. Vincitori di questa nuova sezione, Henri Frachon e Antoine Decharny si sfidano con la loro mostra “Abstract design manifesto” presentata al Palais de Tokyo. In uno spazio luminoso si allineano quattro file di oggetti su un piedistallo. Le loro sagome e i materiali estremamente vari li distinguono l’uno dall’altro. Oggetti di utilità o sculture? Definirli in base alle loro funzioni sembra inadeguato. Più che un esperimento, “Abstract design manifesto” è una ricerca fondamentale sull’essenza stessa della forma. Da un soggetto elementare come il buco, il triangolo, la dissonanza e la jonc doucine, i due creativi immaginano un disegno astratto e gli innumerevoli aspetti formali che ne possono derivare. Privo di ogni funzione utilitaristica, l’oggetto si presenta davanti a noi, nella sua forma più pura. I materiali, siano essi legno, vetro o ferro, e le lavorazioni delle creazioni artigianali o industriali, giocano così il ruolo di accompagnamento verso questo approccio verso una forma intrinseca.

 “Chiaro, strano e materialista”, il disegno astratto dei due vincitori si interroga e soprattutto offre una prospettiva diversa, incentrata sull’oggetto, così come i suoi contorni lo disegnano.

https://henrifrachon.com

https://antoinelecharny.com

Louise Conesa

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER