Partager l'article

La vetreria fa furore: quattro designer da seguire nel 2022

Arte del fuoco per eccellenza, la lavorazione del vetro ha recentemente fatto vibrare una nuova generazione di artisti. Sia che lavorino il vetro soffiato o modellato a cera, questa ondata di neo-vetrai sta reinventando i codici e offrendo creazioni follemente innovative. Acumen presente quattro talenti che hanno ceduto alla disciplina. 

Helle Mardahl

Era un sogno d’infanzia per la designer danese Helle Mardahl. Aprire una confetteria. Un desiderio che si avvera con queste creazioni in vetro. Come dolci caramelle, queste collezioni ci riportano all’infanzia. Vasi, lampade, coppe o ancora bomboniere, ogni pezzo è realizzato in vetro soffiato colorato che lascia trasparire il fascino delle sue irregolarità.

Devyn Ormsby 

I suoi frutti sono sorprendentemente realistici. Contrassegnata dalle imitazioni di piante in vetro soffiato popolari negli anni ’60, l’artista americana Devyn Ormsby rende loro omaggio attraverso la sua collezione “Devon made”. Banane, limoni e mandarini sono modellati a cera persa, creando un gioco di contrasti, tra la trasparenza del materiale e la pesantezza del vetro. Un approccio alla materia molto originale che stuzzica i nostri sensi!

Serena Confalonieri

La sua propensione per l’artigianato rende le sue creazioni trasparenti veri e propri gioielli. Con la collezione di arte della tavola “Calypso”, la designer Serena Confalonieri celebra l’universo floreale dell’Art Nouveau. Tinta di colori delicati, questa serie di bicchieri in borosilicato gioca sui nostri sensi grazie a un dialogo ambiguo tra le sue forme immaginarie e la sua funzione. Con i suoi flûte, l’artista milanese promette una tavola vivace e festosa.

Roos Kalff

Con il suo studio omonimo, la designer Roos Kalff immagina un legame tra passato e presente. Ispirandosi alla tradizione artistica olandese, infonde alle sue luci un approccio contemporaneo, utilizzando così oggetti in vetro vintage e deviando la loro forma e funzione primaria. Un lavoro responsabile che porta avanti realizzando a mano ogni pezzo nel suo laboratorio di Amsterdam.

 Louise Conesa

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER