Partager l'article

IL MONOLOGO ART MUSEUM 

Contatto umano. Non ne abbiamo mai avuto così poco dai tempi della pandemia. Eppure, chi non ha sognato un museo del tutto svuotato dei suoi visitatori, per godere al meglio, e un po’ egoisticamente, di opere d’arte e di luoghi incredibili?

Un piccolo inconfessabile capriccio reso possibile dallo studio di architettura e design Wutopia Lab, nella città costiera di Qinhuangdao, nella Cina orientale, immerso nel Seatopia Park. Inaugurato nel luglio 2022, il Monologue Art Museum, questo spazio favorevole alla meditazione si estende su 3600 metri quadrati attraverso una forma triangolare. L’edificio è diviso in diversi monoliti, combinati con pareti, corridoi e spazi ambigui. Il complesso ospita una galleria d’arte nel triangolo d’acciaio principale. Al centro, un cortile con laghetto è accessibile tramite un sentiero tortuoso. All’interno di questo centro si trovano uno studio di danza contenuto in un modulo a forma rettangolare, uno studio di yoga in cerchio e un teatro di forma ugualmente rotonda. Multifunzionale, il Monologue Art Museum consente a persone diverse di trovarsi in spazi diversi contemporaneamente, godendosi i benefici della solitudine. Un’atmosfera meditativa generata e rafforzata in particolare dalla distribuzione della luce naturale. Un piccolo paradiso che rende omaggio alla bellezza, ricordandoci il valore a volte dimenticato del tempo passato da soli, necessario per il nostro benessere.

http://www.wutopialab.com/

Lisa Agostini

ABONNEZ VOUS À LA NEWSLETTER